mercoledì 8 giugno 2016

Ogni giorno – David Levithan

Ogni giorno, David Levithan. Rizzoli (BUR). 374 pagine, brossura. 11,50 euro.

Voto: 8

Provate a immaginare di svegliarvi ogni mattina in un corpo diverso. 
Un giorno siete un ragazzo prestante e popolare, il giorno dopo una ragazza un po' sfigatella e bruttina, il giorno seguente avete un fratello gemello, e così via.

A è così. 
A è un'anima costretta a vivere ogni giorno in un corpo diverso di adolescenti. 
Ad A come vita sta bene, perché solo così riesce a godersi appieno ogni singola giornata  della sua stramba esistenza.
Finché non conosce Rhiannon. 
Finché non scopre cosa significhi la parola amore.

Ecco ciò che fa l'amore: fa venir voglia di riscrivere il mondo. Fa venir voglia di scegliere i personaggi, costruire la scenografia, guidare la trama.

Il romanzo di David Levithan, va oltre all'amore, riesce a dare insegnamenti molto validi, soprattutto per i giovani lettori.
Si mettono in tavola temi importanti quali l'andare al di là delle apparenze, in qualsiasi tipo di relazione, perché quando si vuole bene a un'altra persona le barriere estetiche crollano miseramente al suolo.

Di rado le persone si dimostrano attraenti quanto lo sono agli occhi di chi è innamorato di loro. E suppongo che sia giusto così.

Così come le barriere sessuali. Forti infatti sono i richiami all'amore omosessuale all'interno di questo romanzo. È quasi come se David Levithan volesse urlarci “Ehi! Guardate che il sesso, la razza, la bellezza non valgono niente quando si ama davvero!!”.

E questo è l'insegnamento più importante.

“Ogni giorno” è un libro dolce, mai volgare, in cui l'autore punta la sua attenzione sui sentimenti, quelli veri, che può realmente provare un sedicenne in subbuglio ormonale ed emozionale.
I personaggi descritti sono veritieri, le situazioni in cui si trovano sono autentiche, così come lo è di rimando il loro comportamento.

È per questo che consiglio questo libro soprattutto ai più giovani, perché lo trovo un bel romanzo moderno di formazione, in cui un ragazzo può ritrovarsi e un adulto può riguardare al suo passato di amori adolescenziali in modo bello e sereno.

Citazione:
Sul suo volto, nel suo corpo, c'è ancora paura. “Ma perché io? Non ha senso.”
“Perché sei meravigliosa. Perché sei gentile con una sconosciuta appena arrivata a scuola. Perché anche tu vorresti vivere la vita invece di immaginarla, essere al di là del vetro. Perché sei bella. Perché ballare con te nel seminterrato di Steve, sabato sera, ha acceso dentro di me I fuochi d'artificio. E quando ero sdraiato accanto a te in spiaggia ho avvertito una pace perfetta. So che credi che Justin ti ami, in fondo in fondo. Ma io ti amo in tutto e per tutto...”

Nessun commento:

Posta un commento