martedì 22 settembre 2015

Diario di un cinico gatto – Daniele Palmieri

Diario di un cinico gatto, Daniele Palmieri. Youcanprint Self-Publishing, 2015. 147 pagine, 12 euro.

Voto: 8

Un pomeriggio mentre vagavo su youtube mi sono imbattuta in uno spacchettamento di un libro di un autore emergente. Pare che il libro parlasse di un gatto. Io amo i gatti (in realtà io sono un'esploratrice della natura e quindi amo tuuuuuutti gli animali -semicit- ma non è questo il punto). Occhei mi era venuta voglia di leggerlo. Così, dopo aver trafficato un po' tra i vari social sono riuscita a contattare il giovane autore che è stato così gentile da inviarmi il libro con dedica. Appena arrivato non ho resistito, mi ci sono fiondata subito e l'ho divorato!

La trama si evince direttamente dal titolo. Breve. Incisivo. E scevro da fraintendimenti. La voce narrante è quella di un gatto nero che, periodicamente riempie delle pagine di diario. Ci racconta le sue avventure quotidiane, le sue amicizie, il suo amore per una gatta bianca stupenda che ammira tutti i giorni dalla sua finestra, i momenti introspettivi sulla sua vita passata e le marachelle con i suoi amici. Ovviamente il tutto condito da un cinismo disarmante.

Insomma, non si può restare indifferenti a questo narratoreprotagonista che ci fa scoprire il mondo da un insolito punto di vista, quello dei felini, gli animali tanto amati da noi stupidi umani

Sono stata profondamente colpita da questo libro, perché, nonostante la mole ridotta – o forse proprio per questo, è riuscito a tenermi incollata alle pagine. Lo stile di scrittura è semplice, diretto e rende la lettura molto agevole e piacevole. Credo che il giovane autore abbia fatto veramente un ottimo lavoro, poiché si è concentrato sulla sostanza, a scapito di un libro lungo e troppo ampolloso, per creare un romanzo decisamente accattivante, simpatico, nuovo all'interno dell'odierno panorama letterario e delizioso nella sua semplicità. 
Dopo questo antipasto posso dire di essere molto curiosa di leggere altro di questo autore.

E mi raccomando, state attenti a coccolare troppo i vostri mici, o a parlare loro come fossero dei bambini idioti, perché i gatti capiscono tutto e ci prendono anche un po' in giro!

Consigliato a: i gattofili, le zitelle, chi è in cerca di risate e di qualcosa di fresco e diverso dal solito.

Citazione: Non esiste umano abbastanza intelligente da poter vivere senza un gatto.

Nessun commento:

Posta un commento