venerdì 17 marzo 2017

Milk and Honey. Parole d'amore, di dolore, di perdita e di rinascita – Rupi Kaur

Milk and Honey. Parole d'amore, di dolore, di perdita e di rinascita, Rupi Kaur. TRE60 editore. 204 pagine. 12 euro.

Non ho mai amato la poesia. Probabilmente perché non l'ho mai capita, studiata, approfondita. L'ho sempre vista come qualcosa di completamente estraneo a me, di aulico, di troppo distante. Ho sempre pensato che fosse per persone colte, che si facessero troppe domande sulle cose semplici della vita.

Può un libro stravolgere completamente la mia opinione?

Milk and honey l'ha fatto. L'ha fatto in un modo così semplice e naturale che quasi non me ne sono accorta.
Questo libro ha saputo toccare punti del mio cuore e della mia anima in modo sconvolgente.
Mi ha commossa, mi ha schifata, mi ha fatto arrabbiare, mi ha fatto sorridere, mi ha fatto innamorare.
Mi ha fatto capire che Rupi Kaur ha una grandissima sensibilità, e da donna, conosce le donne, il loro animo più intimo, i loro desideri, le loro paure.

E così parla delle ferite, dell'amore, dello spezzarsi per poi rialzarsi e guarire.
Descrive scene molto crude in poche righe, ma lo fa in modo così delicato che quasi non ci si accorge che quelle parole hanno raccontato uno stupro.

Ma non è solo dolore. È anche amore, soprattutto amore. E forza. La forza che ognuno di noi ha dentro e che deve cercare di portare all'esterno.

È un libro sulla rivalsa delle donne, scritto in modo intelligente, senza falso moralismo o noioso e anacronistico femminismo. Rupi Kaur parla delle donne vere e stupende che popolano il nostro mondo.

Parla all'anima. E per questo la ringrazio.
"La cosa che preferisco di te è l'odore
sai di
terra
erbe
giardini
un po' più
umano di noialtri"

Nessun commento:

Posta un commento